Area chinesiologica

Chinesio Fitness si avvale della collaborazione di personale qualificato.

I nostri operatori sono tutti laureati in Scienze Motorie e iscritti all’albo dei chinesiologi.

La chinesiologia

è la scienza che studia il movimento umano razionale attivo

in tutte le sue forme

La chinesiologia è la scienza che studia il movimento umano razionale attivo in tutte le sue forme.

Il movimento attivo viene studiato nelle sue diverse aree: intellettivo-cognitiva, affettivo-emotiva, fisico-motoria. La professione di chinesiologo è disciplinata dalla legge 4/2013.

Tra le competenze rientrano le attività motorie e sportive che si possono far praticare:

  • alle persone che hanno terminato l’iter riabilitativo
  • ai soggetti con patologie stabilizzate
  • per prevenire l’obesità, l’involuzione muscolo-scheletrica ed il diabete
  • a persone, anche con disabilità motoria, che percepiscono o il bisogno di muoversi o è loro consigliato
  • per combattere l’ipomobilità
  • per favorire la socializzazione e promuovere stili di vita corretti

Le attività

Collaborazione con Studio di Fisioterapia

Chinesio Fitness si avvale della competente e valida collaborazione degli studi di Fisioterapia del Dott. Matteo Cervato e del Dott.Marco Zausa.

Ginnastica posturale

La ginnastica posturale ha lo scopo di sensibilizzare e tonificare la muscolatura dell’intero apparato muscolare del corpo, con l’obiettivo di mantenere tutti i segmenti scheletrici ben allineati in modo da evitare atteggiamenti asimmetrici (dismorfismi).
Lo stile di vita odierno, sia nei momenti spensierati che in quelli professionali, predispone a sofferenze di carattere fisico, dismorfismi, atteggiamenti asimmetrici che nel tempo possono portare a delle conseguenze croniche.

Recupero muscolare pre e post intervento chirurgico (e fisioterapico)

Attività ideale per ripristinare forza e massa muscolare al fine di stabilizzare le articolazioni e permettere di recuperare una migliore qualità della vita.
In attesa dell’intervento chirurgico (es. legamento crociato anteriore, menisco, ecc…) è di fondamentale importanza mantenere un buon tono muscolare attraverso un allenamento specifico per poter contrastare al meglio l’atrofia muscolare (perdita di massa) causata dall’operazione.
Altrettanto decisivo è un allenamento dedicato dopo l’intervento chirurgico e fisioterapico al fine di recuperare a pieno il ROM (ampiezza del movimento articolare), la forza e soprattutto ripristinare il corretto movimento dei segmenti corporei.

Riatletizzazione

Per tornare a praticare il proprio sport dopo un infortunio muscolare, scheletrico, articolare.
Dopo un infortunio il ritorno all’attività sportiva (agonistica o non) non può essere immediato. Ecco perché il processo di riatletizzazione risulta irrinunciabile: partendo dal modello prestativo dello sport praticato verranno proposti stimoli allenanti propedeutici all’attività svolta.
Saranno così ricreate situazioni simili alla gara ricercando gestualità specifiche (come torsioni, cadute, gesti esplosivi) per consentire all’atleta di allenare il gesto tecnico e migliorare la propria consapevolezza esecutiva.

Allenamento Isoinerziale

È un tipo di allenamento che stimola la contrazione eccentrica e concentrica dei muscoli utilizzando la forza di inerzia garantita da un volano.
Il maggior vantaggio di questo tipo di allenamento è la stimolazione in contrazione delle fibre muscolari (fase concentrica del movimento) alternato ad una fase di allungamento in cui il sistema muscolo-tendineo deve gestire lo stiramento muscolare (fase eccentrica del movimento).
Questo garantisce un’ampia possibilità di applicazioni a seconda delle esigenze e impone una corretta postura dinamica del corpo e una maggiore coordinazione neuromuscolare durante lo svolgimento del movimento richiesto.

  • Prevenzione delle lesioni muscolari;
  • Aumento del carico in fase eccentrica migliorando coordinazione, forza e velocità;
  • Riduzione dello sforzo cardiopolmonare (aerobico);
  • Stimolazione delle miofibrille muscolari;
  • Riduzione della durata dell’allenamento;
  • Utilizzo per scopi terapeutici (recupero post-infortunio), preparazione atletica specifica e allenamento funzionale.

Per approfondire, leggere questo articolo sul metodo inerziale.

Attività fisica adattata

L’AFA si riferisce al movimento e all’attività fisica nei quali viene data un’enfasi particolare agli interessi e alle capacità degli individui caratterizzati da condizioni fisiche svantaggiate, quali diversamente abili, malati o anziani. Si tratta dunque di programmi di attività fisica adattati per specifiche alterazioni croniche dello stato di salute e per la prevenzione secondaria e terziaria delle disabilità.